Giuseppe Amato

Nato a Palermo nel 1970, Giuseppe Amato si laurea in biologia molecolare all’Università di Pavia e subito dopo sceglie di aprire un’officina a Milano con macchinari d’epoca rilevati da un’antica falegnameria, abbandona senza rancore la ricerca universitaria e si dedica alla lavorazione del legno. Da quel momento realizza arredi originali con le tecniche dell’ebanisteria classica, coniugando lo studio delle tecniche costruttive e dei materiali con una ricerca formale propria. Negli ultimi 15 anni crea interni e mobili su misura per “La Palazzina” di Enrico Job a Brescia, Palazzo Ducrot a Roma, casa di Lina Wertmüller a Roma and l’atelier di Sori Yanagi a Tokyo. Nel 2004 disegna per Umberto Angeloni un rack per la Boutique e per la Suite Brioni al Four Seasons di via del Gesù. Negli stessi anni realizza su commissione una serie di librerie e biblioteche per archiviare preziosi volumi. Nasce così il primo progetto per la casa di legno nell’isola di Brioni in Croazia. L’esito è il progetto Sixty Tons, presentata in scala 1:10, nello studio di Largo Richini a Milano. Ogni progetto è attento alla sostenibilità ambientale e gioca sul contrasto tra i materiali sempre presenti: legno, acciaio e ferro. Molti suoi pezzi tra cui canoe, mailbox, kidstuff, luci, sedute, tavoli, librerie, arredi per ufficio e per esterni, sistemi per cabine armadio e per cucine sono pezzi unici su commissione o in edizione limitata per residenze private. Ha esposto al Salone del Mobile di Milano, ICFF a New York presso l’ADC, Isetan Department Store a Tokyo, Parallel Event 11th Istanbul Biennal e nella collettiva Detour Moleskine al Santral Istanbul e al Moma Design Store di Tokyo. La nuova serie di architetture “Unexpected homes”, edifici di legno ideati come installazioni, inaugura nel 2009 il primo prototipo Nautoscopio (www.nautoscopio.tv) a Palermo, dopo la presentazione del modello in scala 1:5 nella mostra Green Energy Design curata da Interni alla Cà Granda a Milano.
Nel 2010 Giuseppe Amato partecipa alla 12a Biennale Internazionale di Architettura a Venezia, per Mapping Contemporary Venice, con Moleskine e VIU, Venice International University.

 

Siti correlati:

www.nautoscopio.com

www.nautoscopioxpalermo.com

www.tedxpalermo.com

www.minimumbook.com

Nautoscopio.TV